ATTENZIONE
SE SEI UN NUOVO UTENTE, TI PREGHIAMO DI VISIONARE IL REGOLAMENTO E DI PRESENTARTI IN "PRESENTAZIONE NUOVI ISCRITTI"!

Digitalizzare forma lenti

dedicata ad argomenti vari del settore o meno, unica sezione dove si può andare off-topic

Digitalizzare forma lenti

Messaggioda DaniRizzo » 06/02/2018, 2:45

Vorrei chiedere un chiarimento in merito alla strumentazione che avete voi ottici atta a creare una forma di lente che non esiste sul vostro database.
Di recente ho cambiato forma di lenti alla montatura glasant che uso e, per raggiungere tale obiettivo, ho disegnato e poi stampato la forma voluta su un foglio e consegnata quindi all'ottico. Lui ha prima creato la dima "a occhio" e poi, dopo l'ok che gli ho dato, ha proceduto al lavoro sulla lente definitiva. Ciò che mi chiedevo e se io, da cliente, posso "minimizzare" l'operato manuale dell'ottico, ovvero saltare la fase della creazione della dima fatta a occhio da lui.

Per fare ciò vorrei sottoporvi le seguenti 2 idee:
-dima creata dal cliente: ho disegnato la forma della lente usando un sw di grafica vettoriale, l'ho poi portato in un negozio di grafica pubblicitaria dotato di un macchinario di taglio laser del plexiglass, ottenendo quindi il taglio di una dima "perfetta" (e non più a occhio) di ciò che avevo disegnato. posso dare una tale dima all'ottico con la certezza che la lente definitiva sarà fedele e non approssimativa?
-file da aggiungere al database: le varie forme di montature che vi compaiono sul database, fanno capo a dei file? se ne possono aggiungere? se sì, che formato hanno? mi chiedevo quindi se fosse possibile creare un file ad hoc con la tipologia della montatura e la forma della lente da aggiungere al vostro database. mi riferisco all'elenco di voci di questo tipo (in questo caso si tratta di hoyalog)
hoyalog forma montature.JPG


Ormai le mie lenti sono state realizzate quindi mi interessava l'informazione per la prossima volta.
Grazie in anticipo e a presto.
DaniRizzo
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/09/2015, 18:40

Re: Digitalizzare forma lenti

Messaggioda Max » 06/02/2018, 10:10

É molto più semplice, esistono svariate forme di glassant già prodotte e in possesso dell’ottico, basta scegliere tra quelle e l’ottico poi realizzerà un prototipo al quale sarà possibile apportare delle modifiche per arrivare alla forma definitivamente va, una volta ottenuta sarà possibile memorizzare il tutto nella molatrice automatica al fine di essere richiamata a piacimento.
A mio parere non sono problemi che si dovrebbe creare il cliente.
Ovviamente l’ottico in questione deve essere dotato in primis di un laboratorio interno e in secondo luogo di tale tecnologia.
La nostra meta non è mai un luogo, ma piuttosto un nuovo modo di vedere le cose...
Avatar utente
Max
 
Messaggi: 802
Iscritto il: 31/03/2014, 11:05

Re: Digitalizzare forma lenti

Messaggioda essiweb » 06/02/2018, 20:06

Concordo con Max al 100% è inutile stare a scervellarsi anche perchè fare una dima ad occhio o con un dimatore non vuol dire non raggiungere una precisione più che accettabile (tanto non raggiungerai mai lenti perfettamente uguali dato che hai una lente correttiva ad un solo occhio mentre l'altra è neutra.. l'altra avrà la stessa forma e sarà appaiata ma non avrà mai la stessa curvatura)

Anche non avendo la tecnologia che cita Max basta affidarsi ad un buon laboratorio e generalmente è possibile assecondare i gusti del cliente con i prototipi o risfoderare per chi ne è capace il vecchio artigianato di quando non si lavorava in digitale.

volendo scervellarmi con te ti posso dire:
La linea del file LASCIA PERDERE è complicata ci sono formati proprietari particolari (oma/vca / weco ecc. ecc.) non basta creare un disegno deve essere interpretabile dal software della macchina per la sagomatura e se disegno 3d devo se non ricordo male (non sono un tecnico ne un ingegnere) contenere possibilmente i dati per le curve per l'ottimizzazione della centratura e la personalizzazione del bisello (che su un glasant non importa) inoltre la maggior parte degli ottici non ha macchine che importano file esterni (solo le macchine più costose o moderne te lo fanno fare... una volta dovevi comprare schede e pc apposta da aggiungere tipo le loop della weco... e se non sei un laboratorio nessun ottico butta via soldi per una funzione che non usa)

Mi ricordo che usando un tracciatore 3d (weco) su una vecchia macchina 2d (cnc90 weco) il disegno sembrava venire ma poi gli angoli della lente molata venivano diversi e deformati, poi venne il tecnico mise un altro aggeggio e risolse :D

Strada fattibile:
in linea di massima se crei una sagoma piatta di plastica (non troppo sottile ne spessa diciamo per darti una misura di sicurezza 1-2mm a) un tracciatore è in grado di leggerla, crearsi il suo file (in 2 dimensione ma va benissimo) e centrarselo secondo lo schema ottico box .

cmq dato che anche io sono una persona curiosa (nel senso proprio del termine a cui piace imparare e vedere cose a me nuove) guardati questo video https://www.youtube.com/watch?v=mLDHUG60Ank a te interessa il punto da 4.10 in poi.

DOMANDA: ne vale la pena? ottieni una precisione maggiore davvero rilevante? Non è meglio farlo fare da un ottico che può anche consigliarti e modificarla sulla calzata e sulla dimensione del viso?


Se ho scritto castronerie o imprecisioni correggetemi
essiweb
 
Messaggi: 783
Iscritto il: 08/04/2014, 17:05

Re: Digitalizzare forma lenti

Messaggioda mauro » 07/02/2018, 12:23

si può sempre fare tutto... ma il problema è il costo.
Noi abbiamo macchine da taglio al top del settore (non quelle che trovi da un normale ottico) e possiamo sia importare file cad forniti dai produttori (si preferisce di no perchè non sono sempre così affidabili nelle tolleranze) che forme opantografate (pantografia con palpatore o ottico). prevalentemente i nostri clienti ci inviano direttamete le forme, ove necessaro provvediamo noi a "modificarle" intervenendo direttamente sul file cad generato dal palpatore per esempio se viene riscontrata una irregolarità nella forma. Va però detto che tutta questa tecnologia viene poi pagata pochi euro a taglio, puoi capire che solo il tempo di un nostro operatore abbastanza esperto da modificare la forma del tuo disegno costerebbe 10 volte quello che una azienda ricava da quel montaggio.
Questo è il motivo per cui trovi solo qualche ottico, con laboratorio annesso, che è disposto a questi tipi di lavoro certosino.
Sconsiglio ulteriormente queste cose complicate perchè nella definizione della dima di un glasant è MOLTO importante definire l'esatta posizione dei fori... per cui bisogna calcolare, sia la posizione relativa di ponte e aste, che gli spessori della lente (non sarebbe la prima volta che ci ordinano una lente sottile non spessorata e poi non c'è lo spessore per fare tenere le viti...).
In conclusione, visto che al mondo trovi migliaia di montature differentigià pronte da provare... perchè non sceglierne uno che così se calza bene non sbagli.
mauro
 
Messaggi: 317
Iscritto il: 07/04/2014, 15:20
Località: Bologna

Re: Digitalizzare forma lenti

Messaggioda DaniRizzo » 08/02/2018, 18:31

In pratica è come se mi aveste risposto: "fatti i .... tuoi" ahahah però non posso frenare il "furio" che c'è in me :lol:
Scherzi a parte, chiedevo però al di là del mio caso particolare descritto sull'altro thread, ovvero un glasant con una delle 2 lenti che è neutra quindi con 2 diverse curvature tra lenti; in generale per i clienti che fossero interessati a "suggerire" una forma propria all'ottico. Per ciò che mi ha riguardato, prima di arrivare alla forma definitiva di lente che avevo proposto, ho passato un po' di tempo a valutare, in ambiente virtuale, le possibili forme che esteticamente si adattavano al mio taglio d'occhi; in pratica mi sono fatto una foto frontale ed ho cercato di tirar fuori una forma di lente disegnandola sull'immagine a monitor.
Avevo anche proposto i dettagli riguardo le altezze di montaggio di ponte e aste sulle lenti e questo perchè, almeno circa il ponte, la sua altezza relativa alle lenti era di fondamentale importanza per i "conti" estetici che avevo fatto in ambiente virtuale sopra descritto. Per capirci, questa è una parte del disegno che ho dato all'ottico:
disegno parziale lente con quote.JPG

e adesso che li indosso posso dire che ne sono esteticamente soddisfatto.

Dopo aver visto il video linkato da essiweb ed essendo io profano del settore, sono rimasto piuttosto colpito dal fatto che la "scansione" sia fatta con quel "pin" e non a laser, visto l'ormai massivo utilizzo di questo nella tecnologia e l'evidente guadagno in precisione che ci sarebbe... o forse sono io che visto troppe puntate di star trek! :) Visto comunque che la strumentazione è questa, comprendo quanto ancora sia importante la "mano" dell'ottico pur nell'eventualità di dargli la dima di plexiglass già fatta.

@Max
In quell'"ovviamente" c'è un mondo da considerare ed io, da cliente, ne so qualcosa :)
DaniRizzo
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/09/2015, 18:40

Re: Digitalizzare forma lenti

Messaggioda mauro » 09/02/2018, 10:46

vabbè se proprio ognuno deve castomizzarsi gli occhiali al top... gusardate il video su questa pagina.
http://www.madeforyouconcept.com/
Prendi una bella signorina, la scansioni tutta e poi stampi 3d gli occhiali perfetti per lei...
Questi diINDO sono tra i primi aprovare a lanciare queste linee "fatto per te" e so che già qualche ottico spagnolo li commercializza.
Spero di vederli al prossimo MIDO
mauro
 
Messaggi: 317
Iscritto il: 07/04/2014, 15:20
Località: Bologna

Re: Digitalizzare forma lenti

Messaggioda DaniRizzo » 09/02/2018, 16:07

La personalizzazione era proprio la strada iniziale che avevo considerato quando ho dovuto cambiare lenti al glasant. Avevo fatto qualche ricerca ed era spuntata fuori anche un'azienda giapponese (se ricordo bene) che faceva una scansione 3d del viso per costruire una montatura glasant ad hoc, il problema era però il costo esorbitante ed anche l'assenza di rivenditori sul mio territorio ma anche le poche forme delle lenti tra cui scegliere, perciò ho optato per tenermi il mio glasant cambiando la forma delle lenti.
Da cliente, credo che la soluzione della montatura glasant al titanio + forma lente customizzata resti la migliore in termini di rapporto qualità/prezzo, ove entro il parametro qualità metto sia l'estetica (ovvero la customizzazione ad hoc) che la durevolezza nel tempo.

Credo che questa customizzazione che hai indicato possa attecchire bene in questo particolare periodo in cui le stampe in 3D si stanno rendendo molto fruibili per il mercato di massa e contemporaneamente vanno/ritornano di moda le montature di celluloide e simili, perchè si sa che queste, al contrario di quelle metalliche, sono rognose da "regolare" sul viso (naso, tempie, etc)... e io, col mio naso storto, ne so qualcosa!
Parlando con un ottico a proposito dei glasant, mi disse: "E' un occhiale "tecnico" che c'è da moltissimo tempo. Le altre sono mode passeggere ma i glasant non tramonteranno mai". Fine dicitore o profeta dell'ottica? :D
DaniRizzo
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 05/09/2015, 18:40


Torna a VARIE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron