Lenti per il sole

Visita il nuovo forum Optostaff 2.0

QUALI LENTI UTILIZZARE CON IL SOLE?

Per avere la certezza di acquistare occhiali da sole che permettano la miglior protezione ai vostri occhi e un’eccellente efficienza visiva, il vostro ottico optometrista vi suggerisce di seguire i seguenti criteri:

Oltre all’aspetto estetico, che riguarda principalmente la scelta della montatura e che dipende dal gusto personale e dalla modo, ci si deve preoccupare della qualità dei filtri solari e della loro rispondenza alle esigenze visive personali (sensibilità individuale alla luce, presenza di difetti visivi, ecc.) nonché dell’uso che si intende fare degli occhiali da sole.
Per un buon acquisto occorre quindi scegliere occhiali da sole valutando:

  1. Che il grado di protezione dai raggi nocivi UVA e UVB sia totale;
  2. Che il colore e il grado di assorbimento della luce visibile da parte dei filtri solari deve tenere principalmente conto della sensibilità personale alla luce intensa (chi ha difetti visivi è per esempio più sensibile alla luce) e dell’uso che si deve fare degli occhiali da sole (vedi tabella come scegliere il giusto colore delle lenti);
  3. L’età dei portatore: E’ ormai comprovato che e indispensabile proteggere con filtri solari di qualità gli occhi dei bambini sin dalla più tenera età, ma particolare attenzione devono prestare gli anziani: con l’età si riduce la percezione dei contrasto, perciò è bene adottare filtri che favoriscono miglioramento dei contrasto delle immagini;
  4. Lo stile di vita e le esigenze d’uso: Esistono filtri solari e montature specifiche per i bambini, per i portatori di lenti a contatto, per la vita quotidiano, la guida e ogni pratica sportiva.

IL GIUSTO COLORE DEI FILTRI (come sceglierlo in funzione delle proprie esigenze visive).

Riduzione dell’acuità visiva, sensazione di sforzo, mal di testa e perfino nausea e senso di vertigine possono essere gli effetti di un colore dei filtri protettivi non adatto alle proprie esigenze visive. Oltre alle valutazioni  estetiche, al grado di assorbimento garantito contro i dannosi raggi UVA e UVB, al momento dell’acquisto degli occhiali da sole è importante scegliere con attenzione il colore dei filtri che meglio risponde: alla sensibilità individuale alla luce intensa all’uso che si intende fare degli occhiali da sole. Inoltre, anche se non si può affermare che a ogni tipologia di difetto visivo debba corrispondere esattamente un colore specifico delle lenti degli occhiali da sole e anche per questo, a maggior ragione, sono necessarie la competenza e l’esperienza dell’ottico optometrista per fornire indicazioni personalizzate.
Ecco comunque alcune indicazioni:

 PER CHI VEDE BENE (Emmetropi):

La scelta per chi non ha difetti visivi può spaziare dal marrone al verde al grigio, tenendo presente che il grigio, se presenta il vantaggio di ottenere una ridotta alterazione nella percezione dei colori, in quanto determina un’uguale attenuazione su tutte le lunghezze d’onda del visibile, porta peraltro a una percezione estremamente uniforme e monotona dell’ambiente.

 PER CHI NON VEDE BENE (Ametropi):

MIOPI – Il colore marrone è da privilegiarsi da parte dei miope in quanto egli porta a focalizzare meglio lo spettro di luce visibile più vicina all’infrarosso.

IPERMETROPI – Il verde è il colore dell’ipermetrope poiché egli porta a focalizzare meglio lo spettro di luce visibile più vicina al l’ultravioletto.

ATTENZIONE! – I filtri con tinte sfumate (scure e chiare alla base) e i colori blu, giallo, rosso o fucsia non proteggono a sufficienza dalla luce solare e sono quindi da considerarsi solamente decorativi.

COME SCEGLIERE IL GIUSTO COLORE DELLE LENTI
LENTI DEGLI OCCHIALI DA SOLE EMMETROPE (chi non ha difetti visivi) MIOPE IPERMETROPE PRESBITE
Marrone o Ambra SI SI
Verde SI SI
Grigio SI SI SI

 IL FILTRO DA SOLE PIÙ INDICATO

Difficilmente un tipo di lente può funzionare egregiamente in tutte le condizioni. Ogni tipo di lente, infatti, “taglia” un determinato tipo di luce e, quindi, è maggiormente adatto per essere utilizzato in quelle giornate per le quali è stato prodotto.

Ricordate che il modello Brown di una determinata casa non sarà necessariamente identico al medesimo modello della casa concorrente.

Ecco alcune indicazioni di massima che possono aiutare nella scelta dei filtri.

  • Giallo: visione ideale in condizioni di nebbia, giornate con neve cadente. Esalta i contrasti e la profondità: effetto schiarente.Fattore protezione contro la luminosità: 0
    Assorbimento: 13 – 14% (attraverso il filtro “passa” un 86 – 87% di luminosità)
  • Arancione: migliora la visione in caso di nebbia.                                                Fattore protezione: 1
    Assorbimento: 35 – 40%
  • Verde: protezione in giornate di sole.                                                       Fattore protezione: 3
    Assorbimento 55 – 88%
  • Grigio: protezione in giornate di sole, non altera i colori.                    Fattore protezione: 3
    Assorbimento: 85 – 88%
  • Marrone:  protezione in giornate di sole, potere di contrasto alto.Fattore protezione: 3
    Assorbimento: 85 – 88%
  • Specchiato: protezione in giornate fortemente soleggiate e con luce intensaFattore protezione: 3
    Assorbimento: 90 – 91%
  • Ghiacciaio: protezione con luminosità massima         Fattore protezione: 4
    Assorbimento: 94 – 95%
  • Polarizzati: filtri contro i riflessi disturbanti (acqua, neve, …)Fattore protezione: 3
    Assorbimento: 90%

QUALE TIPO DI LENTI?

ALLA MELANINA:
E’ l’ultimo ritrovato della tecnologia: grazie alla melanina sintetica, che, incorporata nella lente, va a potenziare quella naturale che protegge pelle e occhi dalle radiazioni solari nocive, questi filtri garantiscono un’ottima protezione senza peraltro alterare l’equilibrio biofisico della visione. la melanina consente infatti di assorbire progressivamente le radiazioni visibili nocive in proporzione alla loro pericolosità (l’UV più del Viola, il Viola più del Blu , il Blu più del Verde e così via) e garantisce una percezione dei colori più vicina a quella reale e di conseguenza una visione più nitida e riposante. Inoltre, l’uso di occhiali con filtri alla melanina preserva la cute intorno agli occhi dall’invecchiamento precoce dovuto all’esposizione al sole, contribuendo quindi a ritardare la formazione delle rughe.

POLARIZZATE:
Grazie alla loro capacito di trasmettere solo radiazioni sul piano verticale, i filtri polarizzanti eliminano l’abbagliamento dovuto ai riflessi di superficie e risultano quindi eccellenti in quei momenti dove le radiazioni sono riflesse da superficie orizzontali, quali laghi, mari e distese nevose. I filtri polarizzanti sono quindi consigliabili per quelle persone che, sia per le loro caratteristiche (per esempio in presenza di difetti visivi), sia per la tipologia di attività che svolgono, hanno necessitò di eliminare o ridurre i riflessi della luce.

SPECCHIATI:
Sono l’ideale per proteggere gli occhi da forte luminosità e quindi indicati per gli alpinisti e i piloti, ma sconsigliabili per un uso generalizzato.

FOTOCROMATICI:
Sono filtri sensibili alla luce, il cui assorbimento varia con il variare dell’intensità dell’intensità luminosa.

IL TRATTAMENTO ANTIRIFLESSO DELLE LENTI:
E’ consigliabile che i filtri per la protezione solare siano trattati antiriflesso. Questo tipo di trattamento annulla i riflessi prodotti dal passaggio della luce attraverso le sue superficie che disturbano la visione. Questo accorgimento permette inoltre di aumentare il contrasto delle immagini percepite in modo da offrire un’efficienze visiva rapida e precisa oltre a un elevato comfort.

L’OCCHIALE DA SOLE GIUSTO PER I BAMBINI:
Gli occhi dei bimbi sono sensibili alla luminosità almeno quanto quelli degli adulti. E’ necessario proteggerli con occhiali di qualità. Infatti, se studiati su misura per il volto e le esigenze dei bambino, saranno certamente  indossati perchè non daranno loro alcun fastidio, ma soprattutto ne ricaveranno un grande beneficio, in particolare durante lunghe esposizioni alla luce solare in estate, o sulla neve d’inverno.

I FILTRI:
devono garantire la protezione dei raggi UV: E’ bene verificare che offrono la massima protezione pari a UV 400: l’ottico optometrista è in grado di dare l’indicazione corretta devono essere scuri: marroni, grigie o verdi. Gli occhiali da sole con filtri gialli rossi o fucsia non sono in grado di proteggere l’occhio e hanno uno scopo puramente estetico devono essere leggeri e infrangibili, meglio quindi se di materiale plastico. Le montature degli  occhiali da sole migliori per i bambini devono avere queste caratteristiche:
Essere protettivi, innocui (senza parti spigolose non adeguatamente protette da coperture speciali), leggeri ma robusti, e confortevoli. Devono essere anatomiche e adattabili al viso del bambino, permettendo così un  ottimo appoggio sul naso e sulle orecchie e soprattutto la giusta centratura rispetto agli occhi.
Le aste di conseguenza non devono premere contro le tempie e sulle orecchie, pur mantenendo ben fermi gli occhiali sul viso deve essere di materiale anallergico e con colorazioni atossiche. Devono essere leggere, meglio  se in plastica o in gomma. Le migliori sono in propinato, materiale plastico flessibile e leggero.

NORME FONDAMENTALI:
Diffidare delle lenti da bancarella a meno che sulle lenti ci sia il marchio CE e abbiano protezione UV 100% come da legge.
Non utilizzare lenti con filtri colorati non protettivi (arancioni gialle ….) con la luce solare.